Non riesci ad avere la giusta visibilità sui social? Competere online non è facile. Ecco qualche consiglio che potrebbe tornarti utile.

 

Pillole di Social

 

Quanti Social utilizzare?

Non esiste un numero predefinito di Social da poter utlizzare, ma tuttavia ci sono alcune cose da tenere in considerazione:

  • Individua l’obbiettivo ed il tuo target (Cosa vuoi ottenere ad in quanto tempo? Seleziona attentamente il tuo pubblico.)
  • Scegli i Social (decidi su quanti Social essere presente )
  • Non è una gara (non è una gara di quanti profili social si ha, scegli quindi solo quelli giusti per te)
  • Non trascurare (hai creato varie pagine su vari social, ora non dimenticare di tenerle aggiornate con contenuti interessanti)
  • Stabilisci un budget annuale (per le campagne, inserzioni, ecc.)

 

Cos’è un piano editoriale?

Il piano editoriale fa parte della strategia che hai definito e scelto per il comportamento sui Social, per organizzare il contenuto dei post, ecc. Un buon piano editoriale è indispensabile in quanto permette di avere una visione più ampia dell’insieme. Un buon piano editoriale:

  • Permette di non pubblicare contenuti sull’onda emotiva
  • Consente di definire il tuo tono di voce aziendale e ridurre il rischio di sbagliare tipo di contenuto
  • Permette di organizzare il tempo e creare contenuti “bilanciati”

Prima di stabilire un piano editoriale, ricorda prima di definire gli obbiettivi, scegliere un target e definire un tono di voce.

 

Piano-Editoriale-Facebook

 

Split Test: cosa sono ed in cosa consistono

Sono annunci uguali tra loro, eccetto per una piccola variazione che hanno l’uno dall’altro. È una tecnica usata per migliorare e monitorare le inserzioni, quindi valutare quale si distingue dalle alltre. Serve quindi per aumentare le performance, diminuire i costi ed ottenere più risultati. Tieni sempre in mente che gli split test vanno:

  • Eseguiti nello stesso arco temporale
  • Effettuati con lo stesso importo per ogni variante
  • Testati uno alla volta
  • Modificati e migliorati in seguito ai dati ricevuti
  • Eseguito su un pubblico ampio per ottenere risultati più attendibili

In seguito agli split test eseguito, dovrai stabilire il target del pubblico, il contenuto creativo e le impostazioni delle campagne.

 

Facebook Ads & Google AdWords

Facebook Ads e Google AdWords sono due strumenti che vanno inseriti in un piano di web marketing, e l’utilizzo dell’uno non deve necessatiamento escludere l’altro. Usare questi due strumenti ti aiuterà a comprendere chi sono i tuoi potenziali clienti e qual è il mercato di riferimento. Facebook Ads viene usato prevalemtemente per catturare l’utente attraverso la domanda latente. Stimolare la domanda latente significa individuare il pubblico che la pone e sottoporgli il tuo prodotto o servizio al fine di trasformare un interesse vago in un interesse specifico. AdWords invece,  a differenza di Facebook Ads, cattura l’utente attraverso una domanda consapevole e specifica poichè la domanda viene posta da utenti che sanno esattamente cosa stanno cercando. Probabilmente ti hanno trovato o probabilmente no, ma di sicuro sono alla ricerca di qualcuno che li possa aiutare. Non esiste quindi uno strumento migliore di un altro, ma dipende tutto dalla tua strategia complessiva. Effettuare analisi con attenzione e professionalità si traduce in tre vantaggi:

  • Ti permette di avere costi più bassi rispetto ad altri competitor
  • Ti permette di risparmiare tempo (per un imprenditore è la cosa più preziosa)
  • Evitare di erodere il tuo budget (che non è cosa da poco)

 

google-vs-facebook

 

Come creare il pubblico per la propria pagina Facebook

Creare il pubblico adatto per la tua pagina Facebook è il primo passo da fare prima prima di iniziare a pubblicare inserzioni. Le variabili da tenere in considerazione sono tante, ma voglio porti dieci domande sui tuoi clienti che ti aiuteranno a scegliere un pubblico adatto per le tue pagine social. I tuoi clienti:

  • Quali pagine seguono?
  • Amano condividere immagini con i propri amici?
  • In quale settore lavorano?
  • Possono acquistare i tuoi prodotti o servizi online?
  • In che area geografica risiedono?
  • In quale fascia di età si collocano?
  • Sono prevalentemente uomini, donne o alla pari?
  • Sono sposati?
  • Hanno figli?
  • Sono turisti?

Domande come queste potresti fartene centinaia, in modo da avere ancora più chiaro con quale tipo di pubblico dovrai andare a comunicare. Ricorda che avere le idee chiare a riguardo ti aiuerà anche offline: alle persone piace conversare e devi sempre avere pronto un argomento da tirar fuori dal tuo bagaglio culturale.

 

Hai un progetto in mente? Contattaci pure per una consulenza gratuita di 30 minuti. Clicca QUI